Caltanissetta, si lancia da viadotto con tuta alare ma si schianta | Muore esperto jumper: il paracadute non si è aperto

Rated: , 0 Comments
Total hits: 55
Posted on: 01/03/20

Luca Barbieri è arrivato in auto assieme ad una amica catanese fino all'inizio del viadotto san Giuliano a Caltanissetta, che da tre anni è interdetto alla circolazione perché non sicuro. Verso le 11 si è lanciato da un'altezza di 60 metri per un base jumping. Ma il paracadute non si è aperto e Barbieri, 25 anni, nato a Fidenza (Parma) e residente a Soragna, si è schiantato al suolo morendo sul colpo. Non è ancora chiaro se il giovane indossasse la tuta alare, la wingsuit, che consente un volo lungo e una planata prima dell'apertura del paracadute, o si sia gettato per un base jumping, il salto in caduta libera nel vuoto con la successiva apertura del paracadute. Quello che sembra assodato è che il paracadute non si è aperto.

 

 

A dare l'allarme è stata la ragazza. Sul posto sono stati inviati, dalla centrale del 118 di Caltanissetta, l'elisoccorso e un'ambulanza. Lo sportivo però era morto. Barbieri prima di provare il volo dal viadotto si sarebbe lanciato da altre zone, sempre nel nisseno. Il giovane era un paracadutista professionista che col wingsuit aveva già all'attivo quasi un migliaio di salti. Una passione sfrenata che lo portava in giro per il mondo per i suoi salti e i voli che in Italia faceva soprattutto sulle Alpi.

 

Sul suo profilo Instagram ha pubblicato foto e video dei suoi voli. Barbieri aveva fatto anche alcune apparizioni in tv. Tre anni fa aveva partecipato al talent show "Tu si' que vales" su Canale 5 con altri due paracadutisti. La salma è stata portata nell'obitorio dell'ospedale sant'Elia a Caltanissetta.
 



>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?