Most Popular


Nancy Brilli sulla "pizza" a Paolo Virzì: "Mi sono sentita offesa"
L'ultimo giorno dell'anno 2019 targato Rai ha riservato ai telespettatori diversi momenti di dibattito. Dello scorso 31 dicembre fa discutere, ... ...





Coronavirus, la nuova lista delle imprese essenziali che rimarranno aperte: stop alle fabbriche gomma

Rated: , 0 Comments
Total hits: 9
Posted on: 03/25/20

Per ora la lista è solo una bozza in attesa della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Il numero dei codici "Ateco" (che identifica un'attività economica) resta più o meno lo stesso - erano 80 prima sono 82 nella nuova lista - ma escono alcuni capitoli ed entrano altre voci più dettagliate.

 

 

LE ATTIVITA' USCITE: in particolare, stando alla bozza, escono i codici relativi alla fabbricazione di spago, corde, funi e reti e di articoli in gomma, tra cui pneumatici. Via anche la fabbricazione di macchine per l'agricoltura e la silvicoltura e di macchine per l'industria alimentare, delle bevande e del tabacco (incluse parti e accessori); fuori il commercio all'ingrosso di altri mezzi e attrezzature da trasporto, escluse auto, moto e bici.

 

 

 

LE NEW ENTRY: entra la fabbricazione di macchine automatiche per la dosatura, la confezione e per l'imballaggio e la fabbricazione di vetro cavo; di radiatori e contenitori in metallo per caldaie per il riscaldamento centrale; di imballaggi leggeri in metallo; di batterie di pile e di accumulatori elettrici. Ingresso anche per attività delle agenzie di lavoro temporaneo, che operano in relazione alle attività industriali e commerciali aperte, e altri servizi di sostegno alle imprese per le consegne a domicilio.

 

I SETTORI DELIMITATI: Viene corretto un codice: quello della fabbricazione di imballaggi in legno. Vengono invece circoscritte le voci relative alla fabbricazione di carta escludendo ad esempio cartotecnica e carta da parati; la fabbricazione di prodotti chimici (fuori i coloranti, fiammiferi, articoli esplosivi) e di articoli in materie plastiche (come parti per le calzature e oggetti per l'ufficio o la scuola); la riparazione e manutenzione, installazione di macchine e apparecchiature con diverse esclusioni (ad esempio di forme e sagome, di armi e munizioni, casseforti, carrelli per la spesa e porte blindate, giostre, ma anche di aeromobili e veicoli spaziali e di materiale rotabile). Per l'ingegneria civile sì alle opere di pubblica utilità con alcune esclusioni come la costruzione di opere sportive, idrauliche e chimiche.

 

Viene invece limitata l'attività dei call center, escludendo quella in uscita (outbound) ed i servizi telefonici a carattere ricreativo; possono operare quelli in entrata in relazione a contratti stipulati con soggetti che svolgono attività economiche che restano aperte, essenziali.



>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?