Livorno, 76enne trovata morta in un sacco a pelo: arrestata la nuora

Rated: , 0 Comments
Total hits: 24
Posted on: 01/13/20

Sarebbe stata una dose massiccia, circa 10 volte superiore a quella prescritta, di un farmaco che già assumeva ad uccidere l'ex funzionaria della Regione. Per gli inquirenti, sulla scorta degli esiti dell'esame autoptico e delle altri elementi acquisiti nel corso delle indagini, l'arrestata negli ultimi giorni di luglio avrebbe somministrato a Gaggioli il farmaco assunto dalla 76enne per motivi terapeutici, nella dose massiccia e risultata letale.

 

Sempre secondo la ricostruzione degli inquirenti, la donna avrebbe poi trasportato, da sola, il cadavere fuori dalla sua abitazione di Riotorto e lo avrebbe caricato in auto, per poi abbandonarlo sul ciglio dell'Aurelia. Tale circostanza, spiegano i carabinieri, è stata confermata nel corso dell'esperimento giudiziale in incidente probatorio del 3 gennaio. I motivi che avrebbero spinto all'omicidio, secondo gli investigatori, risiederebbero nel rapporto conflittuale con la Gaggioli.

 

Nel corso delle indagini è emerso inoltre che l'arrestata aveva maturato l'intenzione di andare all'estero. La donna è inoltre ritenuta responsabile anche dei reati di "truffa aggravata" e "indebito utilizzo di carte di pagamento": non dando comunicazione del decesso della Gaggioli, avrebbe consentito l'accredito della pensione sul suo conto corrente bancario, prelevando una somma con il bancomat della defunta.



>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?