Livorno, "nostro figlio umiliato perché ebreo: ora basta tacere"

Rated: , 0 Comments
Total hits: 20
Posted on: 01/26/22

L'aggressione al 12enne inizia per un motivo banale: stai zitto, la tua voce dà fastidio". Il ragazzo reagisce: "Non sto zitto" e, a questo punto, arrivano spinte e sputi. "Un ragazzino di 12 anni non può comprendere un'umiliazione così cattiva e violenta per il credo dei familiari. Non mi do pace: come hanno fatto a saperlo'", racconta il padre a La Repubblica. 

 

 

Venturina, la piccola frazione di Campiglia Marittima, si stringerà intorno alla famiglia organizzando una fiaccolata di solidarietà proprio alla vigilia della Giornata della memoria (27 gennaio), la commemorazione delle vittime dell'Olocausto. "Nessuno lo ha difeso. Voglio parlare con le due ragazze", racconta Maria Elena Frongillo, la preside della scuola media frequentata dal ragazzo.

 

 

Le famiglie delle due ragazzine sotto accusa forniscono, però, un'altra versione, parlando di uno scontro negando l'aggressione. 



>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?